IL LOCRI vince al Tupparello: Acireale 0 – Locri 1

Domenica 18 novembre, allo stadio Tupparello di Acireale,  si è giocata la partita tra ASD Città di Acireale 1946 e AC LOCRI 1909. Le due formazioni non si incontravano da ben 52 anni secondo le statistiche. Una partita importante per entrambe le formazioni in cerca di riscatto e  finita poi con la vittoria dell’AC LOCRI che vince 1 – 0 sull’Acireale.

Combattive già dai primi minuti di gioco le due formazioni, si proiettano in avanti, prima Acireale con Gabuzza che trova la grande parata di Pellegrino, su ribattuta palla in rete annullata per fuorigioco. Azione in avanti anche per il Locri dove al 7’ Pagano apre per Baccilieri. Sempre al 7’ arriva la prima ammonizione nelle fila locresi, giallo infatti per Varricchio. Al 10’ è Pannitteri a provare il tiro in porta, ma Biondi para. Un pressing efficace ed alto quello della formazione calabrese che ha il pieno controllo della situazione. Al 17’ è Pirrone a provare un tiro in porta, tiro però intercettato dal portiere. Finalmente il risultato viene sbloccato al 20’ da Pannitteri che trova la rete portando in vantaggio l’AC LOCRI. Immediatamente dopo ammonito Russo per l’Acireale per proteste col guardalinee a cui reclamava il fuorigioco. Dopo il gol subito l’Acireale non riesce a reagire e il Locri controlla benissimo tutte le fasi di gioco. Anzi cerca il raddoppio con Pannitteri che prima viene fermato dalla difesa siciliana e poi, con un secondo tiro, dal portiere. Il primo tempo finisce con il risultato di 1 a 0 in favore del Locri.

Il secondo tempo ha visto un Acireale alla spasmodica ricerca del gol del pareggio, ma i ragazzi del Locri hanno saputo ben reagire alle azioni in attacco. Al 10’ infatti Manfrellotti tira a distanza ravvicinata, il provvidenziale Pellegrino, spettacolare come sempre, alza la palla sopra la traversa. Al 13’ Madonia crossa su Leotta prende la traversa. Un minuto dopo sempre Madonia prova il tiro da lontano che Pellegrino para in due tempi. Con queste tre azioni sfumate l’Acireale non riesce a riprendersi e il gioco continua sul controllo dei calabresi. Al 45’ però viene espulso Strumbo per doppia ammonizione e il Locri rimane in 10 a giocare i 5 minuti di recupero. Fortunatamente il risultato rimane invariato e AC LOCRI vince la partita in casa dell’Acireale per 1 a 0.

L’allenatore Scorrano dichiara: “E’ stata una grande partita, interpretata bene dai ragazzi che hanno reagito perfettamente dopo la brutta sconfitta che abbiamo subito in casa mercoledì. Hanno dato una grande risposta di maturità reagendo immediatamente. Siamo stati bravi, durante questa settimana a lavorare con grande tranquillità. Nel gruppo vi è stata una grande compattezza, hanno compreso bene la partita e realizzato. Certo avremmo potuto chiudere già dal primo tempo, ma va bene così. Pellegrino è riuscito a controllare benissimo la porta con due grandi parate e un plauso va a tutta l’intera squadra. Respiriamo con questi tre punti e andiamo avanti. ”.

La Presidente AC LOCRI, Antonella Modafferi aggiunge: “E’ stata una vittoria importante sia per il morale che per la classifica e passo dopo passo cerchiamo di raggiungere il nostro obiettivo”

 

Le formazioni:

ASD Città di Acireale 1946: Biondi, Iannò, Talotta, Russo, Gambuzza, Campanaro, Savanarola, Tramonte, Bellomonte, Madonia, Leotta, a disposizione: Pappalardo, Di Pasquale, Chiochia, Aprile, Lentini, Giuffrida, Grassi Bertazzi, Manfrè, Sorbello, Manfrellotti. Allenatore: Breve.

AC LOCRI 1909: Pellegrino, Varricchio, Libri, Caruso, Baccillieri, Pirrone, Pagano, Bruzzese, Foti,  Strumbo, Pannitteri; a disposizione:  Maraolo, Mazzone, Fania, Isabella, De Marco, Legato, Tedesco, Cocuzza, Angotti. Allenatore: Scorrano.

 

Arbitro: Alessandro Munerati di Rovigo

Assistenti: Berti e Scifo

Ammoniti: Varricchio (L), Russo (A), Talotta (A).

Espulso Strumbo (L) per doppia ammonizione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: