Galluzzo da record. Iervasi fa 50 in amaranto. Locri – ReggioMed finisce 3 0

Una partita nella partita quella di oggi contro la Reggio Mediterranea: da una parte la caccia a un record personale, dall’altra tre punti fondamentali per continuare la striscia positiva di vittorie.

E’ doveroso iniziare dai minuti finali: è il quarantaquattresimo del secondo tempo quando tutto il pubblico del Comunale inizia a intonare un coro per Giorgio Galluzzo. In quel momento l’estremo difensore amaranto, classe 1998, è entrato nella storia dalla porta principale superando il record di imbattibilità di Guglielmo Telli in piedi da vent’anni. Era, infatti, la stagione 1997/1998 quando il portiere dell’allora Jonica Siderno chiuse la sua striscia positiva a 726 minuti; alla fine del match saranno 729 i minuti di gioco (esclusi quelli di recupero) durante i quali Galluzzo è riuscito a mantenere inviolata la sua porta. Un record meritato che dimostra, qualora ce ne fosse ancora bisogno, il valore di questo giovanissimo portiere e che mette in evidenza il grande lavoro che mister Piero Martelli ha svolto su di lui da inizio stagione. Meriti che vanno ovviamente condivisi anche con i compagni di reparto, impeccabili in fase difensiva.

Anche oggi, infatti, una grande prova del trio DascoliColuccioVarricchio, con la consueta concretezza sotto porta, ha permesso alla squadra di Scorrano di superare un non facile ostacolo. Ci pensa, come nella gara d’andata, Andrea Coluccio a sbloccare la situazione: al minuto trentatré del primo tempo il difensore amaranto è bravissimo a farsi trovare pronto su azione di calcio d’angolo; geniale il colpo di tacco al volo con cui Matteo Carbone libera il compagno ben appostato sul secondo palo. La gara rimane dura e combattuta, il Locri cerca il raddoppio che vorrebbe dire sicurezza, ma la Reggio Mediterranea si difende bene. Al minuto ottantadue la svolta: mani in area e calcio di rigore segnalato dal secondo assistente dell’arbitro Carvelli; dagli undici metri Sergio Lombardo è implacabile.

La partita viene chiusa definitivamente da Gigi Iervasi: il numero nove amaranto è bravissimo a sfruttare al meglio un passaggio in mezzo di Ruggiero. Per Iervasi, che dalla stagione 2014/2015 indossa quella da lui considerata una seconda pelle, si tratta del cinquantesimo gol in maglia amaranto.

Gli amaranto in posa con la Coppa Italia (ph Francesco Filippone)

Andrea Coluccio deposita in rete la palla dell’uno a zero (ph Francesco Filippone)

La gioia di Sergio Lombardo dopo il rigore del due a zero (ph Francesco Filippone)

Gigi Iervasi mette a segno il suo 50° gol in maglia amaranto (ph Francesco Filippone)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: