Locri – Soriano

AC Locri 1909 1 - 2 AGS Soriano 2010
10 Set 2017 - 15:30Stadio Comunale - Locri

LOCRI: Galluzzo, Coluccio, Castellano, Iervasi, Libri, Dascoli, Khoris, Ruggieri, Bruzzese, Foti (78’ Lanza ), Costabile (89’ Lombardo A.) All. Scorrano

SORIANO: Piccolo, Valente (82’ Spurio), Romeo, Clasadonte, Pepe, Zavaglia, Percia Montani, Viscomi, Angotti, Macrì, Nicolovici. All. Gregoraci

Marcatori: 3′ pt Iervasi (L), 40′ pt Angotti rig. (S); 7′ st Angotti rig. (S)

Ammoniti: Zavaglia, Clasadonte, Piccolo (S), Dascoli (L), Coluccio (L)

Arbitro: Cacurri (Reggio Calabria) Assistenti: Celestino-Condò (Reggio Calabria-Taurianova)

Evidentemente l’esordio casalingo contro le matricole assolute non porta bene al Locri. Se lo scorso anno a portare via un punto fu la Luzzese, questa volta il Soriano fa totalmente sua la posta.

Per analizzare la partita basta partire dalle dichiarazioni di fine gara.

Gregoraci, tecnico rossoblu, era raggiante per l’abnegazione, lucidità e cattiveria messa in campo dai suoi. Dall’altro lato Varrà, DS amaranto, masticava amaro per una sconfitta figlia soprattutto di un approccio sbagliato dove neanche le assenze possono essere scusanti valide visto il tasso qualitativo della rosa.

La partita per i padroni di casa si era messa anche bene, infatti Iervasi, già al 3’, sfruttando una ribattuta di Piccolo su tiro di Foti faceva esultare i suoi tifosi. A quel punto il Locri ha anche iniziato una partita di controllo con diverse azioni che puntualmente rimbalzavano sull’asse difensivo vibonese.

Due azioni d’oro per gli amaranto sono state sciupate per eccesso di egoismo, prima al 19’ Castellano al posto di servire Khoris Iervasi meglio piazzati manda in fumo una grande ripartenza, poi un fuorigioco, con Khoris in posizione di vantaggio rispetto al centrocampista, hanno mandato in fumo due azioni interessanti.

In questo contesto il Soriano non si è fatto prendere dalla frenesia ed infatti al 40’ è arrivato il pari con Angotti che dal dischetto, dopo essere stato atterrato su cross proveniente da destra, spiazza Galluzzo.

La ripresa viaggia sui primi 6’. Prima Libri, dalla distanza, costringe Piccolo al miracolo, poi al 51’ Macrì, sugli sviluppi di corner, viene atterrato ed Angotti sublima la concretezza sorianese che fino al 90’, complici una serie di attacchi disordinati del Locri non viene minimamente scalfita ed anzi è Galluzzo con una serie di interventi da libero a togliere in un paio di occasioni le castagne dal fuoco.

Per il Soriano è certamente un esordio da sogno, per il Locri c’è molto da lavorare specie sotto l’aspetto della personalità.

fonte: StadioRadio